Italiano
Sardu
Français
Deutsch
English
SardegnaWeb.it
               
 
:: GUIDA VIRTUALE Villagrande Strisaili
TAPPA PRECEDENTE

VILLAGRANDE STRISAILI

TAPPA SUCCESSIVA

MOTIVI DI VISITA

Gennargentu: settore sud-orientale
  Vallone di Tedderì
  Bosco di Santa Barbara
  Lago dell’Alto Flumendosa


     
CLICCA SULLE FRECCE PER VISUALIZZARE LE IMMAGINI
 


Grosso centro pastorale al confine tra Barbagia e Ogliastra, è disposto scenograficamente su un costone che domina il mare, circondato da bellissimi rilievi di granito rossastro. È noto anche le produzioni gastronomiche tipiche: i famosi prosciutti di maiali bradi ed il pane. I dintorni, molto vasti, sono particolarmente ricchi d’acque e di foreste, e per questo famosi in tutta l’isola. Subito a occidente del paese si trova il bosco di Santa Barbara, lungo la strada d’accesso, che giunge dalla ss 389; verso quest’ultima strada, con una deviazione sterrata a destra (nord), a 3,8 km dalla periferia del paese, si può raggiungere la panoramica Punta Suana (m 1.165), attraverso il bosco Saromini. Nella stessa direzione ma con partenza dalla piazza Martiri, un percorso panoramico di 9 km conduce a Talana (m 682, ab. 1.215), con spettacolari vedute su tutta l’Ogliastra costiera. Altre escursioni raccomandabili si effettuano dalla ss389, che consente l’accesso alla zona ovest del territorio, comprendente il Gennargentu di Villagrande. Intanto, la statale consente stupendi panorami su queste montagne, mentre si percorrono i solitari e spesso boscosi altopiani di Villanova Strisaili (m 845), piccola frazione di Villagrande e tranquillo centro di villeggiatura estiva; notevoli anche i costoni della valle del Rio Calaresu, dove transita la nuova superstrada Nuoro-Lanusei, costruita purtroppo senza il minimo rispetto per la maestosità dello straordinario paesaggio, fino al passo di Corr’e Boi. Il settore sud-orientale del Gennargentu, che appartiene interamente a Villagrande, si presenta da questa strada con una serie di immensi e selvaggi valloni, e vasti tratti di foresta, che terminano sotto le cime di Punta Lamarmora (m 1.833). I punti più interessanti sono le valli del Rio Chiedotzo, che inizia sotto le vette del Bruncu Spina, e del Bacu de Seardu, più a sud, raggiungibili con tracciati adatti solo alle auto fuoristrada, o più opportunamente a piedi. A breve distanza dalla caratteristica cantoniera Pira Onni (m 950), una strada asfaltata porta verso sud, alla diga del lago dell’Alto Flumendosa; dopo 4 km si prende a destra (nord) uno sterrato in salita, che poi diventa una mulattiera; si prosegue a piedi fino al bellissimo vallone di Tedderì, dominato dal Bruncu Allueinfogu (m 1.492, a nord), dal Monte Tuddai (m 1.319) a sud e soprattutto, ad ovest, dalla Punta Lamarmora, sotto le cui ripide pendici va ad originarsi la valle; tutta la zona possiede le tipiche caratteristiche del paesaggio montano d’altitudine del Gennargentu. Altra area interessante, verso sud, è quella del lago dell’Alto Flumendosa (m 801), forse il più scenografico dei laghi artificiali sardi; realizzato non lontano dalle sorgenti del Flumendosa (che con i suoi 122 km è il secondo fiume dell’isola, ed il primo per portata d’acqua), proprio all’inizio del suo tratto più suggestivo, è dunque di grande interesse paesistico e naturalistico; il lago può essere raggiunto con la strada cui si è accennato prima, o deviando sempre dalla ss389 presso Villanova Strisaili. In tal caso, superata la ferrovia Cagliari-Mandas-Arbatax e aggirato il lago, si può continuare fino a Seui, lasciandosi a sinistra la Perda Liana (Gairo). Un’altra meta importante è il tempio nuragico S’Arcu ‘e Is Forrus (m 890), scavato e restaurato (1994-96), con annesso villaggio e nuraghi, ad ovest della ss389 (accesso dal Lago dell’Alto Flumendosa, verso nord).


|
|
|
|
|

:: © 2000-2006 Sardegna Web S.r.l :: Tutti i diritti riservati :: All right reserved ::

La traduzione, l'adattamento, l'elaborazione, la riproduzione, con qualsiasi mezzo, compresa la memorizzazione elettronica, totale o parziale, di tutto il materiale contenuto in questo sito, sono riservati per tutti i paesi